136

Altra pena è quella del cuore.

Non vive di umane parole,

non conosce voce.

 .

Ma abita il pensiero che martella.

Ermetico il dolore che nasconde.

S’insinua dentro vene e capillari.

Nel vile corpo una pioggia d’aghi.

 .

Soffice tormento.

Come una musica nel vento,

che si rovescia nel mio umore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: